Coworking Milano: la soluzione migliore durante la Fase 2

Coworking Milano: perché l’ufficio “tradizionale” potrebbe non essere più la soluzione migliore

Photo by Shridhar Gupta on Unsplash

Oggi 4 maggio 2020 si è dato inizio alla cosiddetta “Fase 2” e milioni di lavoratori nel nostro paese si sono rimessi in pista per riprendere a lavorare, cercando però di adattarsi a tutte le norme imposte dal Governo in materia di sicurezza che prevedono, per esempio, di garantire una corretta igienizzazione degli spazi lavorativi e il distanziamento sociale anche all’interno degli uffici.

La salute di tutti è ovviamente sempre al primo posto, ma è innegabile che molte di queste misure mettano in seria difficoltà i datori di lavoro. Se fatichi ad organizzarti nella gestione di questa Fase 2, scopri come l’utilizzo di uno spazio di coworking potrebbe esserti di grande aiuto:

1. Ottieni spazio extra: se il tuo ufficio è stato riadattato e riorganizzato in modo da consentire il distanziamento sociale, sicuramente non potrà garantire la medesima capienza che aveva all’inizio. Consenti ai tuoi dipendenti di lavorare in condizioni di lavoro ottimali senza le limitazioni del lavoro da casa: il coworking è la soluzione ideale.

2. Sfrutta a pieno il tuo potenziale lavorativo. Molte aziende sono costrette a ricorrere alla work rotation: organizzare dei turni di lavoro e orari di ingresso e uscita differenti per i collaboratori per evitare sovraffollamenti. Questo però può avere delle ricadute importanti in termini di produttività (e dunque, di fatturato). Rivolgendoti ad un coworking potrai ripartire a pieno regime, al 100% delle tue possibilità.

Photo by Anna Shvets from Pexels

3. Abbatti i costi delegando la sanificazione degli ambienti. Secondo quanto indicato dalle nuove normative vigenti è necessario garantire una corretta pulizia di ambienti non sanitari, che consiste nella pulizia eseguita con acqua e detergenti ordinari, seguita dalla decontaminazione con ipoclorito di sodio 0,1%, etanolo 70% o processi analoghi. Bisognerà inoltre provvedere alla distribuzione dei dispositivi di protezione individuale e del materiale per l’igiene personale, che dovranno essere sempre disponibili. Costi non indifferenti, che delegheresti ad altri qualora ti rivolgessi ad un coworking.

4. Fai network. Abbiamo già parlato di quanto la costruzione di un buon network professionale sia utile e porti dei benefici, a livello di efficienza e fatturato, a privati e aziende. Questo vale se possibile ancor di più in un periodo di estrema difficoltà come questo; uno spazio di coworking non potrà che aiutarti ad ampliare la tua rete di conoscenze.

Coworking Milano: sei alla ricerca di uno spazio in centro città? La nostra sede si trova a pochi passi da Duomo ed è comodamente raggiungibile con la metropolitana M1, fermata San Babila.

Se vuoi sapere di più sui nostri prezzi o servizi contattaci ai seguenti recapiti: telefono 335.7060752, mail info@flexworking.it.

Categories: Coworking

Tags:

Post Your Thoughts

Related Posts
Coworking: come lavorare bene insieme? Ecco alcuni consigli

Coworking: come lavorare bene insieme? Ecco alcuni consigli

Il coworking è uno spazio di condivisione, ma come lavorare bene insieme? Ecco alcuni consigli…

Lavoro vs coworking: quali prospettive dopo Covid-19?

Lavoro vs coworking: quali prospettive dopo Covid-19?

Spazi coworking Milano: perché saranno imprescindibili nel prossimo futuro L'emergenza Coronavirus ha scombussolato completamente le…

Close

Fissa un appuntamento

Would you like to see our space before joining? Come and visit our coworking space. Please fill out the form and our manager will get back asap.

Riceverai una e-mail di conferma una volta cliccato su invio. In caso contrario, controllare la cartella di spam e contrassegnare l'e-mail come sicura