I coworking nel post coronavirus: facciamo il punto

La regressione dello smartworking non è l’unico lascito della fine della pandemia

L’OMS ha confermato ufficialmente la fine della pandemia da Covid-19 ed è arrivato il momento di tirare le somme e valutare i lasciti sui coworking, che nelle fasi acute dell’emergenza hanno molto risentito della fuga dalle città e dai centri produttivi. La Global Coworking Survey 2023 ha risposto ad alcuni interrogativi cruciali per il settore e pare che il trend possa considerarsi positivo, pur non potendo contare – almeno per il momento – sui numeri dei primi mesi del 2020.

 

LEGGI ANCHE > Lo Smart working è agli sgoccioli: ora si torna in ufficio

Questo è vero, ma non per tutti. Se i grandi spazi di coworking stanno andando meglio rispetto a prima della pandemia, molti piccoli spazi di coworking, sia nelle città più piccole che in quelle più grandi stanno facendo più fatica nella risalita. In ogni caso il quadro è più positivo. Gli spazi di coworking di oggi sono complessivamente in condizioni economiche migliori rispetto a quelli che esistevano prima della pandemia.

Coworking Milano centro: i vantaggi di scegliere una soluzione del genere

Cosa aspetta ai coworking nel prossimo futuro? La sfida principale riguarda la capacità di attrarre nuovi avventori. La necessità di avere nuovi membri non si esaurisce mai: si tratta del principale asset per la sopravvivenza di un coworking, a maggior ragione quando non si può contare sulla presenza di abbonati o clienti che hanno sottoscritto abbonamenti mensili o annuali.

Postazioni flessibili Milano: l’importanza della community

 

 

 

L’altro grande punto da considerare riguarda la crescita inarrestabile dei prezzi di affitto degli immobili, ancor più se ci si trova in grandi città, come Milano. Tutto ciò fa il paio con le generali difficoltà finanziarie che riguardano gli uffici in genere, come l’aumento dei prezzi dell’energia. A fronte di tali criticità, c’è però un grande punto di forza da non sottovalutare: la presenza di una comunità di professionisti su cui contare, benché non siano colleghi, continua ad essere un plus. Del resto il fattore sociale è cruciale nella scelta del luogo in cui passare la maggior parte delle proprie giornate.

 

Categories: Coworking

Tags:

Post Your Thoughts

Related Posts
L’indagine di Arup rivela: i lavoratori vogliono più verde e coworking dopo il Covid

L’indagine di Arup rivela: i lavoratori vogliono più verde e coworking dopo il Covid

 Un'indagine comparata di Arut rivela i bisogni dei lavoratori dopo il Covid: più verde e…

Lavorare in ufficio accanto al proprio cane: i vantaggi di una tendenza in crescita

Lavorare in ufficio accanto al proprio cane: i vantaggi di una tendenza in crescita

Avete mai pensato a portare in ufficio il vostro animale domestico? A quanti di voi…

Uffici di coworking a Milano: gli spazi condivisi sono sempre più diffusi

Uffici di coworking a Milano: gli spazi condivisi sono sempre più diffusi

Quando si parla di Milano il primo pensiero che viene in mente alla maggior parte…

Close

Fast check-in

Would you like to see our space before joining? Come and visit our coworking space. Please fill out the form and our manager will get back asap.

Riceverai una e-mail di conferma una volta cliccato su invio. In caso contrario, controllare la cartella di spam e contrassegnare l'e-mail come sicura