Coworking: cosa vogliono i nomadi digitali per lavorare efficacemente

coworking

Foto: Pexels / Freestocks

La vita di un nomade digitale spesso prevede alti livelli di flessibilità. Dagli orari all’utilizzo di tecnologia, dalla capacità di adattamento ai nuovi ambienti. Un sondaggio promosso da CoworkingCafe ha analizzato cosa vorrebbero dal loro ambiente di lavoro i nomadi digitali e come questo si collega a un crescente bisogno di spazi di coworking. Si è chiesto il parere di 829 nomadi digitali per individuare ciò che manca a questa popolazione demografica della forza lavoro nelle loro attività quotidiane. Nonché ciò che vorrebbero trovare in uno spazio di coworking.

Postazioni di lavoro coworking per nomadi digitali: il sondaggio promosso da CoworkingCafe parla chiaro

Secondo il sondaggio, alla domanda su ciò di cui avevano più bisogno da un ambiente d’ufficio, il 48% dei nomadi digitali ha scelto la flessibilità dell’orario. La discrepanza tra i normali orari di apertura degli uffici tradizionali e la ritrovata flessibilità degli orari che derivava dal lavoro a distanza è stata evidenziata da questa metrica. Seguono a ruota i pareri espressi sui netti confini tra lavoro e vita personale (45%). Un segno che lavorare da casa tende a confondere i confini tra i due. Mentre la terza opzione più popolare in questa categoria è stata la necessità di interazione sociale (35%).

In termini di attrezzature utili che aiuterebbero a semplificare il lavoro, il 51% dei nomadi digitali ha dichiarato di non disporre di una connessione Wi-Fi affidabile. Inoltre, il 38% ha affermato di aver bisogno di accedere a stampanti o scanner. Mentre il 35% ha riferito che servirebbero monitor aggiuntivi. Molti nomadi digitali normalmente lavorano da spazi non convenzionali, come bar che non sono stati progettati pensando a un tipo di uso come ufficio. Alla domanda sui loro livelli di soddisfazione per la loro attuale configurazione lavorativa la maggior parte (56%) degli intervistati si è dichiarata neutrale. Mentre il 26% si è rivelato insoddisfatto.

nomade digitale

Foto: Pexels / Freestocks

Coworking per nomadi digitali: il posto giusto per voi

Dal sondaggio effettuato da CoworkingCafe è emerso che il 38% degli intervistati è attualmente alla ricerca di un nuovo spazio di coworking per soddisfare al meglio le proprie esigenze lavorative. Mentre il 31% ha dichiarato di essere aperto all’idea di uno spazio di lavoro flessibile nel prossimo futuro. Se anche voi siete parte di questa nuovissima realtà e siete alla ricerca di un luogo attrezzato per svolgere il vostro lavoro dovreste dare un’occhiata a Flexworking e ai suoi servizi prenotabili anche online. Facili da acquistare e alla portata di tutti i nomadi digitali. Un ufficio condiviso, accogliente e soprattutto situato nel centro di Milano in via Cerva 20 (zona San Babila) vi aspetta.

Per saperne di più, chiama lo 02.87226977, il 335.7060752, oppure invia una mail a info@flexworking.it.

 

Post Your Thoughts

Related Posts
Milano capitale del coworking: la città riparte da nuovi spazi

Milano capitale del coworking: la città riparte da nuovi spazi

Con la pandemia e la diffusione dello smart-working, i coworking costituiscono una valida risorsa per chi…

Coworking: i consigli per vivere un’esperienza unica

Coworking: i consigli per vivere un’esperienza unica

Gli spazi coworking sono luoghi in cui liberi professionisti e aziende possono lavorare in modo…

I consigli per costruire una community affiatata in uno spazio di Coworking

I consigli per costruire una community affiatata in uno spazio di Coworking

L'inizio del COVID-19 nei primi mesi del 2020 ha comportato una quantità senza precedenti di…

Close

Fast check-in

Would you like to see our space before joining? Come and visit our coworking space. Please fill out the form and our manager will get back asap.

Riceverai una e-mail di conferma una volta cliccato su invio. In caso contrario, controllare la cartella di spam e contrassegnare l'e-mail come sicura