Il mercato degli spazi di coworking: nuovi settori e tendenze

Non c’è alcun dubbio, quello del coworking è un mercato in forte crescita. Negli ultimi tempi, questi ambienti si sono dimostrati una più che valida alternativa all’ufficio privato. Di recente, il grande aumento del numero di startup ha poi notevolmente influito sullo sviluppo di questo fenomeno. Stando a quanto riportato da Reporterlinker.com, infatti, a fine 2020 sono state fondate quasi 1,4 milioni di imprese emergenti, con una crescita del 49% rispetto a inizio anno.

Nonostante il promettente bilancio, va comunque considerato che, ad oggi, quello del coworking è un fenomeno ancora piuttosto sconosciuto. Ciò è spesso dovuto a un’idea sbagliata che si sono fatte diverse PMI e startup di vari settori verticali, convinte che questi spazi possano essere funzionali solo ai lavoratori del settore IT. Secondo un recente sondaggio, infatti, solo il 20% dei lavoratori d’ufficio ha mai frequentato ambienti di questo tipo. Il restante 80%, invece, ha dichiarato di essere ancora piuttosto scettico nei confronti di questa soluzione.

Coworking

Coworking – Foto: Pexels

Mercato del coworking: dinamiche e segmenti

È ormai risaputo, tra gli altri, anche il settore degli spazi di coworking è fortemente segmentato. I principali parametri di differenziazione di questi ambienti sono infatti:

  • Tipologia di business
  • Luogo geografico.

Per quanto concerne la prima categoria, esistono oggi spazi più convenzionali e aperti a tutti, e altri maggiormente specifici a seconda della professione svolta. Sul tema della segmentazione per area geografica, va invece considerato che le grandi città sono senza ombra di dubbio i luoghi di maggiore interesse. Inoltre, va detto che il Nord America è ancora oggi la regione con il maggior numero di coworking per dimensione, ma che anche Asia e India, essendo tra i Paesi più popolati al mondo, hanno registrato un sempre più alto afflusso di coworkers.

Possiamo dunque constatare che quella degli spazi di coworking è una soluzione piuttosto interessante, che può rivelarsi una scelta funzionale e mirata in vista del futuro del lavoro. Ad oggi, sono sempre più in crescita i settori che hanno preso coscienza dei vantaggi offerti da questi ambienti, prime fra tutti le grandi aziende. In Italia, la capitale del coworking è senza dubbio la città di Milano, dove il luogo ideale per lavorare da remoto è Flexworking, situato all’interno di un incantevole palazzo storico in Via Cerva 20, zona San Babila. Per scoprire il mondo di Flexworking e aver maggiori informazioni, chiama lo 02.87226977, il 335.7060752, oppure invia una mail a info@flexworking.it.

coworking

Foto: Pexels

Categories: Coworking

Tags:

Post Your Thoughts

Related Posts
Mamme, Coworking e Cobaby: Quando la famiglia e il lavoro vengono conciliati

Mamme, Coworking e Cobaby: Quando la famiglia e il lavoro vengono conciliati

Conciliare vita lavorativa e familiare è ora possibile grazie al Cobaby Nell'ultimo decennio l’emancipazione femminile…

I consigli per costruire una community affiatata in uno spazio di Coworking

I consigli per costruire una community affiatata in uno spazio di Coworking

L'inizio del COVID-19 nei primi mesi del 2020 ha comportato una quantità senza precedenti di…

Flexworking, tra i coworking di qualità nel Comune di Milano

Flexworking, tra i coworking di qualità nel Comune di Milano

Se per molte piccole realtà il coworking è ancora una soluzione di lavoro lontana e…

Close

Fissa un appuntamento

Would you like to see our space before joining? Come and visit our coworking space. Please fill out the form and our manager will get back asap.

Riceverai una e-mail di conferma una volta cliccato su invio. In caso contrario, controllare la cartella di spam e contrassegnare l'e-mail come sicura