Comunità dinamiche e di coworking: ecco come rompere l’isolamento

Fonte: Pexels

Dall’avvento della pandemia, ed il conseguente lockdown a marzo 2020, è piombato nelle nostre vite il problema del distanziamento sociale e dell’isolamento. Da quando siamo riusciti a tornare, anche se in parte, alla vita di tutti i giorni, è stato sempre più difficile reintegrarsi nella comunità e nelle relazioni sociali. Siamo stati soggetti ad un senso di isolamento sempre più radicato, tramite l’alienante lavoro da casa e la degradazione dei rapporti sociali e lavorativi, considerati cruciali per il benessere di un individuo.

In questa fase della pandemia abbiamo un obiettivo: la rigenerazione di una comunità dinamica e relazionale e la rottura dell’isolamento a cui, ormai da due anni, siamo abituati. Con lo smart working vi è sempre più una tendenza alla solitudine e alla precarietà dei rapporti interpersonali, ed una maggiore dilatazione dei tempi di lavoro e dei ritmi produttivi: non è difficile, infatti, essere invasi da richieste di colleghi e datori di lavoro anche durante il weekend.

Coworking- Fonte: Pexels

Coworking Milano centro: il Coworking come soluzione all’isolamento

Per quanto si pensasse che la pandemia e l’isolamento avrebbero portato alla deriva gli spazi di coworking, ad oggi sembrano invece essere la soluzione migliore per rompere il senso di alienazione che incombe sulle nostre vite. È ormai chiaro che le dinamiche della vita pandemica stanno effettivamente aiutando il coworking più che danneggiarlo in altri modi. Dopo tutto, gli spazi di coworking offrono la flessibilità, il basso impegno e lo stile che la maggior parte degli uffici tradizionali non hanno. E dall’avvento della pandemia ad oggi, si sono rivelati gli ambienti lavorativi più in grado di adeguarsi alle necessità di un lavoro sempre più smart e flessibile. Spazi dinamici e professionali nei quali i coworkers hanno la possibilità di lavorare in maniera adeguata, con le protezioni necessarie e in un ambiente condiviso con altri professionisti.

Vi è un desiderio sempre più diffuso di tornare in comunità e di lasciarsi questo senso di isolamento alle spalle, e gli spazi di coworking potrebbero essere la soluzione ideale in un mondo esterno sempre più intermediato dal digitale.

Se siete di Milano o vi trovate in città per lavoro, venite a trovarci a Flexworking, luminoso e attrezzato spazio coworking al centro di Milano in un incantevole palazzo storico, in Via Cerva, 20, zona San Babila. Per visitare i nostri spazi o semplicemente ricevere più informazioni chiama il 02.87226977, il 335.7060752 o invia una mail a info@flexworking.it 

Categories: Coworking

Tags:

Post Your Thoughts

Related Posts
Riunioni: ecco alcuni consigli su come affrontarle al meglio

Riunioni: ecco alcuni consigli su come affrontarle al meglio

Affrontare al meglio le riunioni è indispensabile: ecco alcuni consigli Tutte le aziende , sia pubbliche…

Coworking: perché le aziende lo preferiscono

Coworking: perché le aziende lo preferiscono

I vantaggi di questa modalità di lavoro nell'era post Covid-19 Negli ultimi due decenni, il…

Eco-friendly e senza stress: il coworking come “terza via” di domani

Eco-friendly e senza stress: il coworking come “terza via” di domani

Ecco perché l'office sharing potrebbe essere l'alternativa più valida all'ufficio tradizionale e allo smart working…

Close

Fast check-in

Would you like to see our space before joining? Come and visit our coworking space. Please fill out the form and our manager will get back asap.

Riceverai una e-mail di conferma una volta cliccato su invio. In caso contrario, controllare la cartella di spam e contrassegnare l'e-mail come sicura