Coworking spaces pet-friendly: pro e contro

Hai mai pensato di portare il tuo cane nel tuo spazio di coworking?

Molti spazi di coworking stanno cambiando le loro politiche in modo da permettere agli animali domestici di entrare negli spazi condivisi. Come ogni cosa, questo importante aspetto ha dei pro e dei contro, ma ovviamente la decisione finale spetta al proprietario dello spazio di coworking. Molte persone o sono allergiche, o non sopportano la presenza di un animale domestico, quindi questo fattore potrebbe diminuire il giro di clientela di uno spazio di coworking.

Ci sono dei cani che sono troppo attivi per essere portati in ufficio, o alcuni che richiedono sempre l’attenzione, o altri ancora che fanno troppo rumore. Un fattore molto importante da tenere in considerazione è sicuramente il numero di animali da portare in ufficio, perché se ce ne sono troppi poi si rischia che l’ufficio diventi un parco per cani. Inoltre, il fattore “pet-friendly” potrebbe far ridurre il tuo giro di clienti, ma creare nuove occasioni per cercarne di nuovi più vicini alle tue esigenze. Molte persone, a causa dell’emergenza Covid-19 hanno lavorato da casa, e alcune potrebbero aver trovato “terapeutico” il fatto di avere sempre il proprio animale intorno. Ci sono dei pro e dei contro a questa scelta importante:

Pro:

1. Maggior creatività: molti padroni di cani dicono che stare intorno al loro animale dia un po’ di creatività in più. Il motivo è che avere un cane responsabilizza molto, e questo provoca una stimolazione più profonda di energia. La miglior cosa è che la creatività può essere condivisa con le persone con cui condividi lo spazio di coworking.

2. Anti-stress: essere liberi professionisti può darti più libertà, non essendo obbligati a frequentare quotidianamente un ufficio. Tuttavia, essere “capi di se stessi” provoca un certo senso di ansia e responsabilità. Avere il proprio animale domestico mentre si lavora aiuta a “sentirsi a casa” e a provare un certo senso di tranquillità.

3. Aumento della produttività: questo è un punto controverso: inevitabilmente i cani richiedono attenzioni, e quindi distraggono dal lavoro. Ma se durante le pause permetti al tuo cervello di rilassarti giocando o accarezzando il tuo animale domestico, il tuo cervello si ricaricherà.

Contro:

1. Il rumore: è estremamente difficile concentrarsi se ci sono dei cani che abbaiano o che continuano a disturbare. Anche se il tuo cane abbaiando non ti da fastidio, non è detto che sia altrettanto per le persone con cui condividi lo spazio di coworking. Bisogna prestare attenzione e permettere l’accesso solo ai cani più tranquilli.

2. L’odore e il disordine: se ad un cane è permesso l’accesso allo spazio di coworking, bisogna insegnargli le regole che comporta questa condivisione degli spazi. Per prima cosa è necessario che il cane faccia i bisogni nelle aree adibite, e il padrone deve fare in modo di non lasciare gli oggetti per il cane in giro per tutta la stanza.

3. Le spese extra: ovviamente, questo valore aggiunto comporta spese extra: parliamo di adibire aree in cui i cani possono fare i loro bisogni, cibo per cane, giochi, ma soprattutto, pulizie extra. La maggior parte dei cani perde molto pelo, quindi sono necessarie delle pulizie extra per rimediare.

In ogni modo, ogni proprietario di uno spazio di coworking ha il proprio target di clienti, e la scelta di essere coworking space pet friendly non è obbligatoria.

Se vuoi avere maggiori informazioni su servizi e prezzi di Flexworking contattaci al numero 02.87226977, inviaci una mail a info@flexworking.it o visita il nostro sito per maggiori informazioni.

 

Categories: Coworking

Tags:

Post Your Thoughts

Close

Fissa un appuntamento

Would you like to see our space before joining? Come and visit our coworking space. Please fill out the form and our manager will get back asap.

Riceverai una e-mail di conferma una volta cliccato su invio. In caso contrario, controllare la cartella di spam e contrassegnare l'e-mail come sicura