Coworking, la scelta giusta per freelancer e aziende

Il co-lavoro sempre più diffuso anche tra le grandi multinazionali

Gli spazi coworking sono una realtà sempre più pervasiva nei contesti lavorativi moderni. La possibilità di condividere risorse fisiche e intellettuali, oltre che di ridurre i costi fissi legati agli uffici fornisce infatti un grande vantaggio ai professionisti, che hanno anche la possibilità di crearsi una rete di contatti che può giovare al loro business.

Molti freelancer hanno già scelto l’opzione del coworking come modalità di lavoro, per poter esercitare la loro professione in luoghi tranquilli ma allo stesso tempo ricchi di stimoli. Negli ultimi anni però la strada del co-lavoro è stata intrapresa anche da numerose aziende, che hanno deciso di spostare alcuni dei loro dipendenti all’interno di queste realtà.

A dirlo è uno dei media più importanti d’America, CNBC, che ha dichiarato che, secondo le previsioni annuali, la domanda di spazi di coworking in Asia aumenterà dall’attuale 10 per cento al 15 per cento (stime di Cushman & Wakefield e l’associazione CoreNet Global), tendenza favorita dal fatto che anche le grandi aziende stanno cominciando ad adottare questo nuovo metodo di lavoro.

Infatti, mentre molti anni fa era inusuale per una multinazionale scegliere il co-lavoro, oggi esercitare il proprio business in questi spazi basati sulla condivisione sembra essere davvero vantaggioso. Un esempio emblematico è quello di HSBC, il gruppo del settore bancario che ha recentemente sistemato 300 dipendenti in uno spazio gestito da We Work, una società di coworking che ha aperto varie sedi in Asia e che sta per aprire tre sedi a Singapore, ottenendo molti vantaggi nell’uso di questi servizi.

Categories: News

Post Your Thoughts

Close

Prendi un caffè con noi

Would you like to see our space before joining? Come and visit our coworking space. Please fill out the form and our manager will get back asap.

Riceverai una e-mail di conferma una volta cliccato su invio. In caso contrario, controllare la cartella di spam e contrassegnare l'e-mail come sicura